Archivio mensile:febbraio 2017

Legge 194: c’è una gerarchia di diritti, rispettiamola

In femministerie.wordpress.com

Legge 194: c’è una gerarchia di diritti, rispettiamola

di Michela Murgia

La decisione della Regione Lazio di indire un bando di concorso apposito per reclutare medici non obiettori al San Camillo è un atto politico di grande portata, benché di nessuna efficacia. Il risultato pratico non può che essere nullo perché nessuna regione ha il potere di revocare in forma permanente il diritto di obiezione dei medici: con la legge attuale infatti niente impedirebbe loro di dichiararsi obiettori dopo l’assunzione e questo alla Regione Lazio lo sanno benissimo. Continua la lettura di Legge 194: c’è una gerarchia di diritti, rispettiamola

2017: one billion rising Solidarietà

IL 14 FEBBRAIO 2017 TORNA IN ITALIA E NEL MONDO ONE BILLION RISING, UN MILIARDO DI VOCI CONTRO LA VIOLENZA SU DONNE E BAMBINE

one-b-r

www.noidonne.org

Era il 2013 quando Eve Ensler, autrice del celebre I monologhi della vagina, lanciò in tutto il mondo una campagna rivoluzionaria, ONE BILLION RISING: il punto di partenza era la drammatica statistica per cui una donna su tre in tutto il pianeta sarà picchiata o violentata nel corso della propria vita; l’obiettivo era far ballare e manifestare un miliardo di persone nel mondo, il giorno di San Valentino, per denunciare quella violenza e affermare la volontà di porvi fine. Continua la lettura di 2017: one billion rising Solidarietà

Mamma assunta al 9* mese

Sarà anche vero che una rondine non fa primavera, ma se non ci fosse quella, oltre a non esserci la primavera, non ci sarebbe nemmeno la rondine che può richiamarne altre.

E dopo speriamo che arrivi anche la primavera.

Margherita Didoné

mobile.corriere.it

Assunta al nono mese, quando l’impresa crede nel valore delle donne

assunzione-9-meseMestre, la nuova vita di Martina e la scelta di Creative Way

Sara D’Ascenzo

08 febbraio 2017 

MESTRE Firmare un contratto di lavoro al nono mese. Una contraddizione in termini nell’Italia delle culle vuote e del tasso di natalità a temperature siderali. Uno di quei paradossi alla «Achille e la tartaruga», dove la donna (tartaruga nel mondo del lavoro) se incinta diventa ancora più lenta, incapace di vincere il paradosso di raggiungere l’uomo, il piè veloce Achille. Eppure qualcosa si muove. Ieri, senza clamori, ma anzi con un po’ di pudore, in un ufficio della Mestre che guarda al futuro, all’ex Carbonifera, si è compiuta una piccola rivoluzione silenziosa: Martina Camuffo, 36 anni, ha firmato un contratto di lavoro con il suo pancione da nono mese di gravidanza, assunta da due uomini, Samuele Schiavon e Stefano Serena, titolari di The creative way, un’azienda di web design e web developement in espansione. Continua la lettura di Mamma assunta al 9* mese